L'editoriale di Vittorio Feltri: Pane al pane, vino al vino

Rieccomi. Chi non muore si rivede. I lettori di Libero, che fondai nel 2000, mi conoscono e sanno cosa si possono aspettare da me: sbalzi di umore e molti malumori, nessun inchino al potere politico e qualche impuntatura. Quando lasciai la direzione nell' agosto 2009, gli acquirenti giornalieri di questo quotidiano erano suppergiù 120 mila. Oggi sono molti di meno, perché il mondo è cambiato mentre la stampa è sempre la stessa.

fondatore libero quotidiano libero quotidiano ritorno Vittorio Feltri

Libero 25/04/2017

Pagina 2 pubblicato ieri sulla Gazzetta ufficiale dopo ben due settimane dal via libera del consiglio dei ministri [...]

Libero 25/04/2017

Pagina 4 , il leader della sinistra giacobina, euroscettico, anti-libero mercato e anti-mondializzazione.Gli operai [...]

Libero 25/04/2017

Pagina 5 degli accordi di Schengen sulla libera circolazione nell’Unioneediunrafforzamentodelle risorse a favoredi [...]

Libero 25/04/2017

Pagina 8 («Strappiamo i trattati.Ciporteràmoltobene», Libero, 24 aprile) attribuiscono imali dell’euro al patto [...]

Libero 25/04/2017

Pagina 9 . Ma non è solo l’espressione dell’Italia sovrana e libera a essere abolita (forse perché emblema troppo unitario [...]

Libero 25/04/2017

Pagina 10 che il conflitto non esista significa costruire libriscolastici slegatidalla realtà quotidiana [...]

Libero 25/04/2017

Pagina 13 , racconta che uno come lui, all’estero, sarebbe finanziato da grandi quotidiani: faquasitenerezza.DelGrande [...]

Libero 25/04/2017

Pagina 16 rivelataunavicendadairisvolti inquietanti. I fatti, ricostruiti dal quotidiano Il Mattino, risalgono al 2012 quando secondo [...]

In rilievo