Il naufragio di Lampedusa

Volevano segnalare la loro posizione incendiando una coperta, sperando che qualcuno li aiutasse a scendere da quel barcone infernale al largo di Lampedusa. Ma l'inferno, per quei 500 somali ed eritrei che oramai vedevano la costa, non era ancora iniziato. Solo quando le fiamme si sono propagate sul ponte della nave, si è concretizzata la più grande tragedia dell'immigrazione.

barcone Bossi-Fini cadaveri Eritrea immigrati Kienge Lampedusa naufragio Somalia

Libero 24/06/2017

Pagina 1 e palazzo Chigi, come speravano le anime belle: la richiesta italiana di sbarcare gli immigrati neiporti [...]

Libero 24/06/2017

Pagina 3 la riformadeltrattatodiDublino,che imponealloStatodiprimosbarco(ecioèall’ItaliaeallaGrecia)diprendere in carico gli immigrati [...]

Libero 24/06/2017

Pagina 11 » non sono contemplate. Soprattutto se queste variazioni sul tema riguardano l’accoglienza di immigrati da sistemare [...]

Libero 24/06/2017

Pagina 35 i visti.Ma non pagano e non si presentano. E chi vuole affittare resta bloccato Raduno di immigrati davanti [...]

Libero 23/06/2017

Pagina 1 immigrati (regolari enon) lihanno frattantosostituitiqui in Italia.A rivelare il primo dato [...]

Libero 23/06/2017

Pagina 10 e Svizzera alleate per rispedirci gli immigrati Accordo europeo per la difesa comune contro il terrorismo [...]

Libero 23/06/2017

Pagina 11 illegali.Anchesulla nazionalità degli immigrati mancanodatiprecisi,main lineadimassima rumeni, albanesi e marocchini [...]

Libero 23/06/2017

Pagina 13 ,noncipensi un attimo che il buio possa avere la facciagrevedellapaura e le mani lascive di un immigrato [...]

In rilievo