L'editoriale di Vittorio Feltri: Pane al pane, vino al vino

Rieccomi. Chi non muore si rivede. I lettori di Libero, che fondai nel 2000, mi conoscono e sanno cosa si possono aspettare da me: sbalzi di umore e molti malumori, nessun inchino al potere politico e qualche impuntatura. Quando lasciai la direzione nell' agosto 2009, gli acquirenti giornalieri di questo quotidiano erano suppergiù 120 mila. Oggi sono molti di meno, perché il mondo è cambiato mentre la stampa è sempre la stessa.

fondatore libero quotidiano libero quotidiano ritorno Vittorio Feltri

Libero 27/04/2017

Pagina 4 ”» spiega a Libero Gentilini. «Ho denunciato i casinidi Ascopiave, l’azienda trevigiana del gas [...]

Libero 27/04/2017

Pagina 6 avvisati né consultatipreventivamente.E infatti nonhannonemmenoprovato a depositare una proposta di libera [...]

Libero 27/04/2017

Pagina 7 del più importante quotidiano economico del Paese. Se ne va tra i rimpianti di gran parte della redazione [...]

Libero 27/04/2017

Pagina 9 che ci trova impreparati e mette a disagio. Ieri sullaStampadiTorino,quotidiano riflessivo e quindi moderatonei [...]

Libero 27/04/2017

Pagina 11 (quelle di Libero,poi)pervolerciannientare inquantooccidentali.Annientarci tutti, senza distinguo: donne, bambini [...]

Libero 27/04/2017

Pagina 14 . Insomma, nessun via libera a compensi senza limiti, ma l’impegnoadefinireunquadropreciso. Comeha [...]

Libero 27/04/2017

Pagina 16 diaccessosonostateappunto lasciateaperte e libere agli occhi altrui. Insomma, non si può invocare la illecita interferenza [...]

Libero 27/04/2017

Pagina 19 in Italy.Oltre adabolire idazialCanada,con il trattato di libero scambio Ceta, Bruxelles ha lasciato cadere [...]

In rilievo