Esselunga, Caprotti lascia il controllo alla moglie Giuliana e alla figlia Marina

Bernardo Caprotti lascia il controllo di Esselunga alla vedova Giuliana Albera e alla figlia prediletta Marina Sylvia. E’ quanto si apprende dopo l’apertura del testamento dell’imprenditore avvenuta nel pomeriggio nello studio Marchetti a Milano. Alla vedova e alla figlia andra’ dunque anche il pacchetto del 25% di Supermarkets Italiani consentendo loro di raggiungere una quota complessiva di oltre il 66% di Esselunga e di avere il controllo dell’assemblea ordinaria e straordinaria. Le quote restanti sono invece dei figli di primo letto Giuseppe e Violetta.

morte Caprotti

Libero 28/06/2017

Pagina 1 di Giuliano Zulin e Matteo Mion Mercoledì 28 giugno 2017 *Con: Rivista "Viaggi del Gusto" € 3,00; Libro "Forze [...]

Libero 28/06/2017

Pagina 2 presidente GianniZonin, che racimolaunaltromilione e 12mila euro, al vicepresidente Marino Breganze [...]

Libero 28/06/2017

Pagina 5 www.previdenzafacile. comc’èun ampia casistica che non lascia spazio adubbi.Umberto R., ad esempio, ha presentato [...]

Libero 28/06/2017

Pagina 6 non gare di appalto. I PERSONAGGI COINVOLTI presenta di Giuliano Zulin e Matteo Mion con gli interventi [...]

Libero 28/06/2017

Pagina 12 di un genitore di decidere il bene per suo figlio, senza vedersi imporre decisioni da un tribunale o daun [...]

Libero 28/06/2017

Pagina 13 però a regalare soldienavialpremier-fantoccio della Libia che, anziché fermare i clandestini, lascia [...]

Libero 28/06/2017

Pagina 14 irapporti fraKohle i figlidellaprima moglie erano già pessimi, se non inesistenti, dalla morte per suicidio [...]

Libero 28/06/2017

Pagina 15 a liberare il dissidente e la moglie e a garantire che abbiano accesso al trattamento medico che desiderano [...]

In rilievo