Il naufragio di Lampedusa

Volevano segnalare la loro posizione incendiando una coperta, sperando che qualcuno li aiutasse a scendere da quel barcone infernale al largo di Lampedusa. Ma l'inferno, per quei 500 somali ed eritrei che oramai vedevano la costa, non era ancora iniziato. Solo quando le fiamme si sono propagate sul ponte della nave, si è concretizzata la più grande tragedia dell'immigrazione.

barcone Bossi-Fini cadaveri Eritrea immigrati Kienge Lampedusa naufragio Somalia

Libero 23/06/2017

Pagina 25 Ma quella scuola polverosa ti dà l’imprinting Massimo Fini Pergentile concessionedell’autoreedell’editore [...]

Libero 21/06/2017

Pagina 5 della Bossi-Fini. Funzionacosì la furbataperinvaderci. Basta andare in un InternetPoint. Per computer [...]

Libero 20/06/2017

Pagina 6 e superare la legge Bossi-Fini». Nel primo mesedicampagna,fannosapere dal comitato promotore, sono state [...]

Libero 20/06/2017

Pagina 18 come «individui che si recano in uno Stato diverso da quello di residenza o cittadinanza ai fini del compimento [...]

Libero 19/06/2017

Pagina 4 «responsabili: non continuino a sfruttare il tema dell’immigrazione permiopi fini elettorali». Aquelpunto [...]

Libero 18/06/2017

Pagina 15 inutilizzabile ai fini della prova del Dna. Stop. Persino i parenti dellavittimasollevanodubbisul trattamentoche [...]

Libero 18/06/2017

Pagina 19 SERMONTIMARTINA BOSSI Hiv, malattia nascosta. Nascosta perché molti non sanno di avere l’infezione e non si curano [...]

Libero 18/06/2017

Pagina 22 radicalmente diverso ai fini della pubblicità,ma per fortuna i siti dei quotidiani online sono sempre [...]

In rilievo